Surrealismo capitalista

Baladam B-Side

Sabato 17 febbraio ore 21
Teatro Comunale
Via Centese, 50
Argelato (BO)

ricerca, drammatugia e regia Antonio “Tony” Baladam
con Camilla Violante Scheller, Giacomo Tamburini, Antonio “Tony” Baladam

15 - Surrealismo capitalista ph Pietro Pingitore

Surrealismo Capitalista mette in scena un compendio di derive della società odierna. Nel corso dell’ultimo mezzo secolo abbiamo assistito all’affermarsi di un modello socioeconomico che tende a concepire ogni esistenza in termini monetari e a fare piazza pulita degli immaginari collettivi e delle alternative sociali, sostituendosi ad entrambi. Ne consegue un senso di frustrazione diffuso e un senso dell’umorismo poco diffuso: la missione del Collettivo Baladam B-side è ribaltare questo paradigma. Roland Barthes, caricando il suo fucile, diceva: “Se gli immaginari collettivi non stanno al passo, dovremo farli stare al passo con la forza. Ogni immaginario collettivo buono, è un immaginario collettivo morto”. Questa frase, che in realtà abbiamo scritto noi, è il mantra del nostro spettacolo e del nostro metodo.
In scena due attori e un’attrice che fanno e dicono cose in onore del grande Dio del Capitale: una condizione umana sempre più superficiale e rarefatta che vede innestarsi meccaniche neoliberiste in ambiti idealmente refrattari al culto del profitto: cultura, assistenza, relazione e realizzazione di sé.

Segnalazione Speciale Premio Scenario 2021

Abbiamo ricevuto la tua richiesta!

Grazie per l’interesse

Ti contatteremo per fornirti le informazioni per partecipare a La parola soffiata!

Avvia chat Whatsapp
1
Vuoi prenotare uno dei nostri spettacoli?
Hai bisogno di informazioni sulla Stagione Agorà?