DA PROMETEO Indomabile è la notte

Oscar De Summa

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI
Sabato 2 Maggio 2020 ore 21
Teatro La Casa del Popolo
Via Matteotti  150
Castello d’Argile (BO)

di e con Oscar De Summa
e con Marina OcchioneroLuca CarboneRebecca Rossetti
regia Oscar De Summa
scene Francesco Fassone
luci Matteo Gozzi
assistente alla regia Tommaso Massimo Rotella
coordinamento tecnico dell’allestimento Guido Pastorino
elettricista Matteo Gozzi
fonico Marco Bolognesi
cura della produzione La Corte Ospitale
produzione Teatro Metastasio di PratoArca Azzurra ProduzioniLa Corte Ospitale
con il sostegno di Fondazione Luzzati Teatro della Tosse

copertina prometeo

Io sono il Prometeo di tutti i tempi
e mi chiedo qual è il vero fuoco da portare agli uomini.

Oscar De Summa torna ad indagare la mitologia e il suo ruolo illuminante rispetto alla contemporaneità con il nuovo spettacolo Da Prometeo. Indomabile è la notte.
Prometeo, che dona all’umanità il fuoco, fonte di conoscenza e progresso, in questo ultimo lavoro di De Summa incarna una figura chiave per decifrare il grande cambiamento del nuovo secolo ovvero la rivoluzione dell’informazione e il passaggio al digitale capace di entrare nelle vite di ognuno e modificarle nel profondo.

IN SCENA – Sul palco 4 personaggi: Prometeo, Epimeteo, Pandora e l’Aquila, i rapporti di forza sono i medesimi presenti nel mito.
Prometeo è Tea, una ragazza che porta il fuoco del progresso, della tecnologia, dell’età, della passione.
Epi è il fratello di Tea, motivo e causa per lei di dolore per la separazione, per l’inaspettato.
Pandora è una donna affascinante, seducente, bellissima, che Epi conosce in rete, su un social qualunque.
E poi l’Aquila, chiamata nella sua traduzione greca Aetòs, che rappresenta la vita quando si manifesta in modo inevitabile, che ci mette costantemente di fronte alle scelte che non riusciamo o vogliamo fare.
Prometeo ha spesso simboleggiato la lotta del progresso e della libertà contro il potere.

Da Prometeo. Indomabile è la notte prosegue e approfondisce il lavoro e la ricerca di Oscar De Summa avviato con La Cerimonia. In entrambi gli spettacoli la cifra stilistica di riferimento è costituita da una contrapposizione costante tra cronaca e quotidiano, tra fatti apparentemente privi di peso e tutto l’indicibile della vita che può trovare come unico conduttore la potenza della poesia, rendendo così l’uomo un collegamento tra cielo e terra. È una possibilità. Una possibilità di comprendere cosa stiamo vivendo.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta!

Grazie per l’interesse

Ti contatteremo per fornirti le informazioni per partecipare a La parola soffiata!

Avvia chat Whatsapp
1
Powered by Join.chat
Vuoi prenotare uno dei nostri spettacoli?
Hai bisogno di informazioni sulla Stagione Agorà?